Throwing Muses

Throwing Muses: Info

Pop band di grande successo formata nei primi anni '80 a Newport, Long Island, USA, dalle due affiatatissime sorellastre Kristin Hersh e Tanya Donelly, i Throwing Muses allargano la line-up durante gli anni del liceo con l'innesto del batterista David Narcizo e della bassista Elaine Adamedes, rimpiazzata subito dopo il trasferimento della band a Boston da Leslie Langston, una singolare ragazza vegetariana con vistosi dreadlocks.
Nonostante una vena creativa non difficile da riscontrare, i Throwing Muses riescono ad ottenere il tanto atteso contratto discografico solo grazie all'interessamento di un'etichetta inglese, la 4AD Records, che li immette nel mercato europeo a fianco dei contemporanei Pixies.
Dopo il debutto nel 1986 con l'album "Throwing Muses", la band realizza un vasto numero di produzioni di successo in pochi anni, e richiama l'attenzione dei media sullo stato della salute mentale della cantante Hersh, i cui apparenti disordini psicologici vengono continuamente confrontati con i contenuti musicali del gruppo.
Nel 1991 l'album "The Real Ramona" segna da un lato la sostituzione della Langston con il nuovo bassista Fred Abong, dall'altro l'inizio di un lungo conflitto legale con il manager Ken Goes; l'atmosfera all'interno dei Throwing Muses non appare più serena e solidale come un tempo: prova ne è l'annuncio di un prossimo abbandono di Tanya Donelly, co-fondatrice della band, che concretizza i propositi dopo il tour seguente al disco decidendo di formare il nuovo gruppo Belly.
Dal 1991 la sorte dei Throwing Muses è appesa ad un filo: voci insistenti danno per certo il vicino scioglimento. Tuttavia i restanti Hersh, Narcizo e Bernard Georges pubblicano nel 1992 l'album "Red Heaven", acclamato con sperticati elogi dalla critica, che nonostante i risultati precede l'atteso scioglimento.
Dopo un paio di anni di pausa nella natia Newport, la Hersh nel 1994 ritorna alla scena attiva con l'album "Hips And Makers", seguito nel 1995 da "University", che ottiene ottimi consensi dalla critica.
Tuttavia le scarse vendite degli ultimi lavori, che non migliorano con il successivo album "Limbo", pubblicato nel 1996, non concedono grande soddisfazione, nonostante il favore della critica, alla straordinaria artista americana, che con impegno e determinazione prosegue l'attività discografica realizzando nel 1998 con la nuova etichetta Virgin l'album "In A Doghouse".